Archive

Un segno che diventa disegno, apre a nuove prospettive la circolare e continua svolta a sinistra; un esplicito richiamo alla spazialità barocca, necessità di stupire e generare meraviglia, supera il limite della retorica e recupera la velocità delle avanguardie artistiche. Un sogno onirico disegna con...

Un edificio non finito mortifica - da oltre vent’anni - la baia e la vista della torre. Dei ventisei appartamenti - una doppia costruzione a schiera parallela alla linea di costa - il nuovo progetto conserva il telaio in c.a., ma rompe e svuota, con un...

Un ritmo convulsivo che genera il volo Fiera Salento | Galatina Proposta progettuale   I padiglioni della fiera di Galatina diventano l’opportunità per sperimentare un modello virtuoso di sviluppo sostenibile, capace di declinare i canali di finanziamenti e rispondere, in maniera virtuosa, alle molteplici esigenze locali. L’attuale stato d’abbandono ritrova...

Concorso di progettazione Lo stadio del nuoto è stato progettato con la sensibilità di un “restauro del paesaggio”, condizione indispensabile per l’ecosistema Taranto; l’orizzonte, il sole e le preesistenze archeologiche con la Torre D’Ayala hanno guidato le scelte progettuali al pari delle soluzioni tecnologiche, impiantistiche e...

fermaTA2026_Puglia Arredo urbano per Taranto Giochi del Mediterraneo 2026 All’interno del laboratorio Taranto “Aldo Moro: il pensiero del ponte” è stato progettato un elemento identitario per arredare Taranto in occasione dei Giochi del Mediterraneo 2026 che recupera la memoria della Regia Nave Puglia e il valore dei...

Una visione che traguarda il punto di vista già indicato nel 1972 da Aldo Moro: “Mediterraneo Mare d’Europa” e propone la realizzazione di un “balcone”, Q.45 DNA dei due mari, sospeso allo storico ponte, nel rispetto delle molteplici funzioni e normative civili e militari che...

Il progetto parte da un margine che rileva il muro, in un dialogo tra un dentro e un fuori, tra la proprietà privata e lo spazio pubblico, al fine di definire una nuova dimensione urbana e sociale attraverso una “breccia urbana”. La ricerca propone il riscatto...

Il non finito può divenire opportunità per ri/tornare ad abitare le campagne? La tenuta delle “terrazze a livello” recupera l’orizzonte del paesaggio salentino in una dimensione etica, estetica e funzionale. Un volume che si svuota privilegiando la luce del sole. Ambienti che si aprono all’esterno e terrazzi che...

Concorso di progettazione per il recupero dell’immobile ubicato in Lecce alla via Giuseppe Libertini n. 37, già convento dei Carmelitani Scalzi (Teresiani), già caserma Cimmarrusti, da destinare a residenza universitaria, 2021   Un’installazione artistica “archimbuto” sottolinea l’anonima porta di via Libertini come principale accesso pubblico e semipubblico;...

Sospesi sull'anfiteatro. Ritrovare le prospettive d’insieme di una piazza in relazione al valore dell’anfiteatro. Se si continua a considerare la preesistenza romana avulsa dal contesto urbano, si seguita a negare l’evidenza di un allestimento museale a cielo aperto dove il contenitore - l’agorà - valorizza il...